Relazioni con alcolismo di madre

LA FAMIGLIA con un genitore ALCOLISTA. Cosa succede ai FIGLI?

Se se smettere di bere il pancreas sarà restaurato

Mi ha ascoltato, le ha fatto fare degli esami del sangue, dai quali non era emerso nulla e ci ha consigliato di farci aiutare da uno psicologo. Ma come riuscire a portare da uno psicologo una ragazza da poco maggiorenne? Lei non voleva, io non potevo costringerla. Ero impotente. Ero continuamente in ansia, ogni sua uscita diventava un incubo, non dormivo, aspettavo di sentirla tornare. Non rispondeva. Scendevo anche a cercarla. Tornava quando io mi alzavo alla mattina. Iniziammo a litigare pesantemente.

La vita era un inferno. Non avevo alcun aiuto. Mio marito non mi supportava e non parlava con lei; non era in grado di farlo. Stupito dai valori dei trigliceridi, lo specialista le relazioni con alcolismo di madre una dieta equilibrata, ma mentre le parla capisce che non deve trattarsi solo di questo.

Lei relazioni con alcolismo di madre vive più con me e la vedo poco. Cerco di parlarle nelle rare occasioni in cui lei viene da me. Ma non so se lei comprenda il problema, i rischi a cui si espone e la mia preoccupazione. Un giorno di ottobre ricevo una chiamata da mio marito, alle sette di mattina. Mi viene a prendere e andiamo da lei. La trovo stesa su un lettino nel corridoio del pronto soccorso. Ha una flebo. Io sono come morta dentro.

Senza provare nulla per nessuno, chiedo di parlare con un medico. Mi chiedono di aspettare. A quel punto la dott. Muoio di nuovo. Le propongono di frequentare il dispensario, come percorso terapeutico; due incontri settimanali in un gruppo di persone che, relazioni con alcolismo di madre lei, soffrono di dipendenza da alcol, guidati da uno psicologo.

Lei inizia il percorso preoccupata e scettica, credo, e da sola. Verso i primi di dicembre mi chiede di andare con lei.

Quelle persone sono assolutamente normali, relazioni con alcolismo di madre corrispondono affatto allo stereotipo di alcolista, che avevo in mente. Non ho mai visto niente di simile se non in famiglia, ma non nella mia. Ma le do tutta la mia fiducia. Io incasso tutto. Sono forte per lei. Con il passare del tempo mi ha raccontato tutto.

Storie di ConTatto. Aveva iniziato a bere ai tempi della scuola superiore.