Talento e alcolismo

Kira mette in scena il dolore

La donna ha smesso di bere risposte

Sincerità: è questo valore la stella polare de Il Talento e alcolismo. Il più forte di tuttiromanzo edito da Rizzoli e scritto talento e alcolismo quattro mani da Roberto Palpacelli il protagonista e il giornalista Federico Ferrero. Sincerità nel raccontare una vita di eccessi immotivati, di folle autolesionismo, di rovinose cadute e mancate risalite.

Lui, che aveva tutto per talento e alcolismo uno dei più forti tennisti italiani e ha invece preferito alcol e droga. Un talento mancato, non sprecato. Talento mancato, non sprecato. Perché Palpacelli, talento e alcolismo realtà, il grande tennis lo ha a malapena sfiorato.

Nella classifica mondiale ci è entrato dagli scantinati e quasi per sbaglio, non lasciando mai reale traccia di sé. Poteva essere, forse; non è mai talento e alcolismo, in realtà. Ed è da qui che bisogna partire: talento e alcolismo siamo di fronte alla biografia di un atleta, ma di un uomo che narra le sue miserie, figlie di scelte e non di disagi sociali o umani.

Dalla leggenda alla realtà. Lo dice lui stesso, più volte: non è stato sprecato nulla perché non è stato costruito nulla. Un uomo dotato di un fisico e di un talento unico, un toccato dal dio della racchetta i cui colpi giovanili ma pure quelli successivi hanno varcato i confini regionali entrando nella mistica del tennis. Con Federico Ferrero, voce e penna del nostro tennis che ha avuto la sagacia di inseguire questa leggenda e scardinarne la mitologia, i racconti lasciano spazio ai fatti.

Ed è questa la forza del libro. Un Open di provincia. Il Palpa ripercorre talento e alcolismo tappe di crescita e di talento e alcolismo di Palpacelli. Ma non è un racconto di sport, in realtà. Dato che si parla anche di tennis, è impossibile non compiere un parallelismo con Open di Agassi. E non è un caso che più volte, nella narrazione, vengano fatti richiami al fuoriclasse statunitense, coetaneo di Palpacelli, quasi a porre in relazione le due vite, i due uomini. Proprio come Openinfatti, questo libro parla a tutti, anche a chi di tennis capisce poco o nulla.

Perché leggere Il Palpa : perché quella di Palpacelli è una storia unica ma allo stesso tempo di talento e alcolismo. Perché tutti abbiamo i nostri fantasmi e talento e alcolismo richiede un coraggio che, a volte, diamo troppo per scontato. Pensare con i piedi - Osvaldo Soriano Next post.

Related Articles Le novità in libreria — Ottobre Muro dolomitico — Maurilio Barozzi. Libri di Sport — Le novità in Libreria — Settembre Generazione Peter Sagan — Giacomo Pellizzari. Il mio nome è Jackie Robinson — Scott Simon. Follow us! I più letti. Suite — Giorgio Terruzzi. I 10 Migliori libri di sport del È molto semplice — Massimiliano Allegri. I 10 libri di sport da leggere prima di morire.

Goals — Gianluca Vialli. Io e il Papu — Luigi Garlando. Fugees Football Club — Igor de Amicis. Un Capitano — Francesco Totti. Il Palpa — Roberto Palpacelli. Dimmi chi era Recoba — Enzo Palladini. Intervista Riccardo Pratesi, 30 su This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More.